Sorrentino trionfa a Berlino:
agli Efa tre premi per "Youth"
Una rivincita su Cannes, un viatico per Hollywood
Trionfo berlinese per Paolo Sorrentino: agli Efa, l'equivalente europeo degli Oscar, il regista napoletano vince con "Youth" - La Giovinezza" il premio come miglior film europeo e come miglior regista. E alla festa si aggiunge il riconoscimento andato al suo protagonista, Michael Caine, già premiato alla carriera, come miglior attore. Una tripletta entusiasmante che ha riportato alla mente un'altra notte di successi, a Berlino, per il regista napoletano: due anni fa, proprio agli Efa, cominciò il suo cammino stellare "La grande bellezza". Una corsa che si sarebbe conclusa, mesi dopo, solo agli Oscar.

Sorrentino ha ottenuto, così, un doppio risultato: riscattare la mancata vittoria di Cannes, dove il film era in concorso, e allo stesso tempo, rilanciare la sua opera verso una possibile candidatura ai prossimi Oscar (lo si saprà solo il 14 gennaio). A mani vuote sono rimasti, invece, Nanni Moretti, che con "Mia madre" concorreva agli Efa come miglior regista, e Margherita Buy, la protagonista del film.
Il premio Eurimages è andato ad Andrea Occhipinti per la coproduzione europea.
- Ultimo aggiornamento:
© RIPRODUZIONE RISERVATA
TROVA IL FILM
INVIA